CONTACT
[ BioDesign ]

La Struttura

Il programma si articola attraverso lezioni frontali, seminari e workshop nei tre macro-temi di approfondimento individuati, rispecchiando la suddivisione effettuata in biodesign, in base al luogo e alla natura dell’integrazione corporea dei dispositivi.

I tre macro-temi corrispondono a:

  • Inner Body Area: Sistemi impiantabili,
  • External Body Area: Sistemi protesici ed esoscheletri riabilitativi e di assistenza,
  • Extended Body Area: Wearable systems.

Oltre ai macrotemi indicati si tracceranno anche percorsi trasversali che esprimono attitudini scientifiche e tecniche del Biodesign come specificitÓ formativa e progettuale. Tali percorsi si caratterizzano come competenze nelle tecnologie innovative di miniaturizzazione (MNT) e di sensorizzazione, nel campo dei nuovi materiali, nella semantica delle interfacce, nell’utilizzo di sistemi informatici per il telecontrollo.
Le aree di applicazione percorrono l’articolazione del settore di mercato di riferimento, che si riferisce alla sanitÓ nell’intero ciclo della diagnosi, terapia e riabilitazione della persona:

  • design for wellness devices
  • design for theranostic devices (concetto di terapia + diagnostica)
  • design for rehabilitation and assistive devices

Prerogativa del corso, inoltre, sarÓ l'interazione con il patrimonio sperimentale fornito dai laboratori del Politecnico di Milano come il Laboratorio Materiali e Design, il Laboratorio PUL (Product Usability Lab), i Laboratori del Dipartimento di Bioingegneria e altri Laboratori afferenti ad altri Dipartimenti.

L’impegno settimanale sarÓ di 3 giorni per un pacchetto totale di 24 ore chiamato modulo didattico in cui si svolgeranno lezioni frontali, laboratorio di progetto / laboratorio di disegno e modellazione virtuale. Ogni modulo sarÓ composta da varie unitÓ didattiche.

L’iter metodologico prevede la suddivisione in tre macro-temi di approfondimento culturale e progettuale svolti nel corso di diversi moduli didattici ai quali si alternano dei workshop progettuali intensivi di una settimana ciascuno. La struttura formativa, che si presenta uguale per ognuno di questi macro-temi, prevede: l’acquisizione di un linguaggio appropriato rispetto all’argomento trattato con l’individuazione dello stato dell’arte specifico; l’acquisizione delle generiche competenze mediche in grado di rendere affidabile l’approccio al progetto ed infine l’implementazione delle conoscenze relative all’ingegneria dei sistemi.

In relazione agli approfondimenti fatti durante lo svolgimento dei macro-temi saranno organizzati tre workshop progettuali nell’ambito dei quali, alcune aziende leader di settore, sottoporranno dei brief di progetto ai partecipanti che li svilupperanno con la supervisione di designer di fama internazionale e di docenti del Politecnico di Milano.

Il percorso formativo si chiude con uno stage presso aziende o centri di ricerca.